Industria 4.0

Industria 4.0

K2 favorisce l’evoluzione tecnologica digitale delle aziende.


Grazie ai benefici fiscali previsti dalla legge di Bilancio 2017 emanata dal Governo nel Piano Industria 4.0, K2 offre soluzioni tecnologiche volte alla crescita delle imprese presenti nel territorio.
vantaggi sono molteplici e riguardano incentivi per beni materiali e immateriali in ambito ICT acquistati o in leasing, con piani differenti. Iper-ammortamento (fino al 250%) e Superammortamento (fino al 140%). Questi benefici sono inoltre cumulabili con lo strumento agevolativo offerto dal Ministero dello sviluppo economico per incentivare le imprese, chiamata Beni strumentali (“Nuova Sabatini”). Si rivolge a tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, comprese le imprese individuali, con sede fiscale in Italia, incluse le stabili organizzazioni di imprese residenti all’estero indipendentemente dalla forma giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico di riferimento. L’accesso è automatico in fase di redazione del bilancio tramite autocertificazione. Il diritto al beneficio viene infine maturato quando l’ordine e il pagamento di almeno il 20% di anticipo sono effettuati entro il 31 dicembre 2017 e la consegna del bene avviene entro il 30 giugno 2018. Nel caso in cui ci siano investimenti di iper-ammortamento superiori a 500K euro per singolo bene è necessaria una perizia tecnica da parte di un ingegnere regolarmente iscritto all’albo professionale di riferimento che attesti i requisiti delineati negli allegati della legge di Bilancio 2017. 
Autore: alessio
0 Commenti

La fattura elettronica obbligatoria da oggi gratis, per tutti.

La fattura elettronica obbligatoria da oggi gratis, per tutti.

Nasce "Fattura Per Tutti": il servizio di generazione della fattura elettronica gratuito pensato per i professionisti e le PMI

Le Piccole e Medie Imprese ed i liberi professionisti sono i principali fornitori della pubblica amministrazione, per questo abbiamo pensato a loro: Non si pagherà mai la generazione della fattura elettronica, questa è una promessa. Siamo anche noi una PMI e crediamo che le imprese non debbano pagare per incassare i crediti dalle Pubbliche amministrazioni.
0 Commenti

Fatturazione elettronica: il cambiamento faticoso ma indubbiamente vantaggioso

Fatturazione elettronica: il cambiamento faticoso ma indubbiamente vantaggioso

La rivoluzione che sarà dunque più per le imprese che per lo Stato.

Dal 6 giugno il panorama nazionale ha assistito a un cambiamento rivoluzionario. A partire da tale data è scattata l’obbligatorietà della fatturazione elettronica e con esso si è potuto compiere un primo e importante passo in avanti verso gli obbiettivi dell’Agenda Digitale. Per procede ai pagamenti, ora è necessario che le aziende emettano la fattura esclusivamente in formato elettronico. Se non si adeguano, niente soldi. 
Diretti interessati saranno circa 9 mila enti tra ministeri, scuole, caserme della Polizia e dell’Esercito, musei, biblioteche, agenzie fiscali enti di previdenza e assistenza sociale, che non potranno più accettare ed emettere fatture in formato cartaceo e ne potranno procedere ad alcun pagamento sino alla ricezione della fattura. Tutto digitale, senza carta. 
0 Commenti

Fatturazione elettronica per PA: al via gli obblighi di utilizzo

Fatturazione elettronica per PA: al via gli obblighi di utilizzo

Inizia il conto alla rovescia per l’attuazione del Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, con il quale si sono fissati le scadenze degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica per quanto riguarda i rapporti economici con la Pubblica Amministrazione (ai sensi della Legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214). Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale saranno i primi ad adeguarsi al Decreto, e difatti a partire dal 6 giugno 2014 dovranno provvedere all’emissione, trasmissione, conservazione, monitoraggio e rendicontazione della spesa pubblica.
0 Commenti

RSS

Ultime News

dummy