"L'Unione dell'innovazione 2014" e " Indagine su accesso ai finanziamenti PMI": punti di forza e di debolezza su ricerca e innovazione

Nonostante l’Italia sia categorizzata - nell’ambito dei raggruppamenti per rendimento innovativo - nel gruppo “Innovatori moderati”, le aziende italiane devono recuperare il ritardo in termini di competitività. Ma per raggiungere tale obiettivo, l’unica via perseguibile, è quella degli investimenti in prodotti e servizi ad alto valore aggiuntivo, puntando  su ICT, fondi europei e innovazione. E’ quanto emerge dal rapporto “L’unione dell’innovazione 2014”, pubblicato nei giorni scorsi e presentato dalla Commissione Europea,’ secondo cui nel periodo di studio, sebbene l’Italia sia in posizione di punta seguita dalla Repubblica ceca superando Spagna e Portogallo, è stata superata in termini di innovazione anche da Lettonia, Estonia, rimanendo ben lontana da Danimarca, Finlandia, Germania e Francia che per rendimento sul piano innovativo sono raggruppati sotto la categoria “Leader dell’innovazione”.


0 Commenti

Crisi, lievito per le idee.

Crisi, lievito per le idee.

"E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie"

Si sente troppo spesso parlare di come sia difficile farsi largo sulla scena delle imprese italiane in tempo di crisi, ma il punto è che non si guarda alla crisi come un fattore di progresso e crescita. Ricordare a tal proposito le parole di Alber Einstein può essere d’aiuto.
0 Commenti

Gestione aziendale: aumentare la produttività con il “Flexible working”

Gestione aziendale: aumentare la produttività con il “Flexible working”

Dal telelavoro al flextime a orario concordato, la strategia che consente soprattutto alle imprese di risparmiare e aumentare la produttività

Ci sono aziende che puntano alla competitività ed altre che puntano a una migliore gestione organizzativa aziendale come elemento chiave di produttività. Ma di questi tempi, la cosa migliore che possa fare un’azienda è quella di creare innovazione grazie a una efficiente gestione della forza lavoro. 
0 Commenti

“Ricerca e Innovazione nelle imprese”: CDM approva 250 milioni di incentivi per il 2014

“Ricerca e Innovazione nelle imprese”: CDM approva 250 milioni di incentivi per il 2014

Il Consiglio dei Ministri ha approvato, ieri, in via definitiva il Piano “Ricerca e innovazione nelle imprese – Misure di sostegno immediato alle attività innovative e di ricerca delle imprese”. Un pacchetto di incentivi, per un totale di 250 milioni per il 2014, che si pongono come obiettivo quello di rafforzare la ripresa economica con azioni qualificate per la crescita e valorizzare immediatamente le opportunità offerte dal nuovo ciclo di programmazione europea. 
0 Commenti

Istat: cresce l’ICT nelle imprese

Istat: cresce l’ICT nelle imprese

Nel corso del 2013 nelle imprese l'uso di tecnologie dell’informazione e della comunicazione è aumentato con percentuali in cifre ben definite. Ha rivelarlo è il report statistico Istat pubblicato lo scorso mese. 
0 Commenti

RSS
123

Ultime News

dummy