Crisi, lievito per le idee.

"E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie"

Si sente troppo spesso parlare di come sia difficile farsi largo sulla scena delle imprese italiane in tempo di crisi, ma il punto è che non si guarda alla crisi come un fattore di progresso e crescita.
Ricordare a tal proposito le parole di Alber Einstein può essere d’aiuto: “ […]La crisi può essere una grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato. Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e disagi, inibisce il proprio talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni.[…] Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c'è merito. E' nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il conformismo[…]”.

 Tra cifre demoralizzanti e dati allarmanti, spesso i media sottovalutano la spinta al miglioramento che la crisi ha prodotto. Se è vero che, infatti, durante la crisi viene distrutta una gran quantità di capitale, poiché le imprese falliscono, si tagliano drasticamente i costi, aumenta la disoccupazione e il calo dei salari, è anche vero che, per invertire il senso di marcia, nascono e si consolidano altri elementi che contribuiscono a un miglioramento e a uno sviluppo.

Ma dove nascono nuove imprese nascono anche innovazioni. Infatti, in tempo di crisi le imprese mostrano uno slancio verso l’introduzione di innovazione, sia in termini di trasformazione dei propri sistemi produttivi che nell’offerta di prodotti e servizi. Coerentemente con i tentativi di innovare, si punta poi su investimenti in macchinari, attrezzature e software.

 Non mancano anche casi di collaborazione tra aziende ed esperti che creano nuovi modelli del fare business. Si tratta di cooperazioni non solo a livello locale ma anche interregionale che generano una nuova imprenditorialità favorendo uno scambio di know how reciproco.
Un sintetico quadro, quello sopra riportato, che mette in luce alcuni punti di forza che si celano dietro la crisi se vista come un incubatore di idee e soluzioni volte al miglioramento.
0 Commenti

Ultime News

dummy