L’Europa rilancia le PMI: stanziati 2,3 miliardi con Cosme

Stanziati 2,3 miliardi di euro per rilanciare la competitività delle PMI sui mercati, sostenendone, in particolare, l’accesso al credito, la cultura imprenditoriale e la collaborazione tra realtà internazionali. È il programma di sostegno Cosme, voluto dall’Unione europea per il periodo 2014-2020.

Il nuovo programma, che gode di una dotazione finanziaria di 2,3 miliardi di euro (di cui 1,4 miliardi destinati a strumenti finanziari), si rivolge in particolare agli imprenditori, soprattutto PMI, che beneficeranno di un accesso agevolato ai finanziamenti per le proprie imprese, ma anche a cittadini che desiderano mettersi in proprio e devono far fronte alle difficoltà legate alla creazione o allo sviluppo della propria impresa, e alle autorità degli Stati membri che riceveranno una migliore assistenza nella loro attività di elaborazione e attuazione di riforme politiche efficaci.

Il programma si propone come obiettivi quelli di migliorare l'accesso ai finanziamenti destinati alle PMI sotto forma di capitale o debito, agevolare l'accesso ai mercati europei e mondiali, sostenere lo sviluppo di abilità e attitudini imprenditoriali, in particolare tra i nuovi imprenditori, i giovani e le donne. Parte del bilancio sarà impiegato per finanziare la Enterprise Europe Network, la rete tra imprese europee, la cooperazione internazionale fra le industrie e l'educazione all'imprenditorialità, accompagnando gli aspiranti imprenditori nello sviluppo del proprio progetto e aiutando le autorità degli Stati membri a definire appropriate politiche economiche di sostegno all’attività imprenditoriale.

L'assegnazione dei fondi nell'abito del programma sarà gestita da intermediari finanziari affidabili, come banche, garanzie comuni e fondi di capitale di rischio. Le PMI possono accedere a questi fondi attraverso un portale finanziario sostenuto dall'Unione europea. Il Cosme funzionerà come il suo predecessore Cip: nell'ambito del Cip, le garanzie sui prestiti erano utilizzate nei casi in cui l'imprenditore o la piccola impresa non avessero sufficienti garanzie e la banca non elargisse il prestito, lo stesso tipo di benefici sarà realizzato con Cosme.

Si prevede che il Cosme assisterà circa 39.000 imprese all'anno, aiutandole a creare o a salvare 29.500 posti di lavoro e a lanciare 900 nuovi prodotti, servizi o processi commerciali. L'accesso al credito sarà più facile, specie per gli imprenditori che desiderano avviare attività transfrontaliere, con 3,5 miliardi di prestiti e investimenti aggiuntivi previsti per le imprese europee.

Per maggiori informazioni visita il sito della Commissione Europea: ec.europa.eu/cip/cosme/
0 Commenti

Ultime News

dummy